reflusso osteopata neonato

Reflusso del neonato:ci pensa l’osteopata!

Il reflusso dei neonati è un argomento sensibile a molti neogenitori. I bimbi che presentano reflusso o frequenti rigurgiti  sono molto numerosi (circa il 70% dei piccoli sotto i 6 mesi).

Ma non tutti sanno che l’osteopatia può essere d’aiuto sin dai primi mesi per risolvere questa problematica in modo definitivo.

Dobbiamo innanzitutto distinguere tra reflusso gastroesofageo e rigurgito.

Il reflusso gastroesofageo è il passaggio del contenuto gastrico nell’esofago, senza fuoriuscita di materiale dalla bocca, mentre si parla di rigurgito se un po’ del contenuto gastrico esce dalla bocca.

A volte, quindi, può essere difficile capire se il nostro piccolo soffre di reflusso, proprio perché non è visibile ad occhio nudo.

Alcuni sintomi di reflusso nei neonati sono:

Irrequietezza

Respiro quasi affaticato (simile a quando noi adulti ci siamo presi un’indigestione)

Pianto e lamento quando cercate di metterlo in orizzontale nel lettino

Difficoltà a dormire, agitazione

Ruttini continui tra un pasto e l’altro

Raffreddori frequenti

Piccole boccate di latte a distanza di una, due o più ore dalla poppata

Bisogna quindi capire se un neonato irrequieto e “poco gestibile” sta solo cercando di comunicarci che ha difficoltà con i pasti.reflusso neonato osteopata

Se sospettate che il vostro piccolo soffra di reflusso, il primo passo è andare dal pediatra di fiducia, che valuterà il bambino da un punto di vista medico e deciderà se intraprendere una terapia medica. È poi possibile rivolgersi ad un osteopata pediatrico, che può agire anche in sinergia alla terapia farmacologica.

Il trattamento osteopatico è tanto più efficace quanto prima viene effettuato, perché la disfunzione osteopatica nei bambini è meno strutturata e meno radicata; è il motivo per cui i bimbi rispondono sempre in minor tempo ai trattamenti rispetto agli adulti, nei quali un disturbo ha avuto il tempo di consolidarsi. I neonati hanno grandissime capacità di autoguarigione.

Le manipolazioni sono sempre delicate ed indolori e la visita si svolge in maniera molto ludica e nel rispetto dei tempi del bambino. In genere in poche sedute si riesce a migliorare notevolmente il problema fino a risolverlo. Specie se i genitori abbinano alcuni semplici accorgimenti posturali, come quello di allattare il bambino tenendolo in una posizione più verticale o di non metterlo sdraiato appena finita la poppata.

Se vuoi saperne di più leggi qui!

Stella Lorenzoni

Stella Lorenzoni

Affascinata dalle infinite possibilità che l'osteopatia può dare nel mio percorso ho deciso di lavorare anche con i bambini proprio perchè sono tele bianche su cui dipingere il futuro!